Vai al contenuto

Blog BikeMonkey

Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d'amore e Legamenti d'amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento

Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d'amore e Legamenti d'amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento

Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d'amore e Legamenti d'amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento


Maracalagonis, aggredisce in strada l’ex moglie brandendo un bastone e la minaccia di morte: arrestato per tentato omicidio. Incredibile episodio di violenza a Maracalagonis: l’ex marito minaccia la moglie con un grosso bastone in mano, lei si rifiugia dentro una macelleria, salvata dal titolare. Poi chiama la Polizia che arresta il 48 enne per tentato omicidio. La Polizia di Stato ha tratto in arresto Vincenzo Casula 48enne di Maracalagonis per il reato di tentato omicidio nei confronti dell’ex moglie. Nella mattina odierna il Centro Operativo ha ricevuto una chiamata sulla linea 113 che segnalava un aggressione ai danni di una donna a Maracalagonis.

Un equipaggio della Squadra Volante del Commissariato di Quartu, giunto immediatamente sul posto e individuato la vittima,ha subito raccolto dalla donna le prime informazioni.

La donna in particolare  ha raccontato che l’ex marito l’aveva seguita brandendo un bastone di grosse dimensioni con cui aveva danneggiato la vetrina di un esercizio commerciale per poi colpirla violentemente più volte.

Dopo aver tentato di difendersi secondo le testimonianze sarebbe riuscita, grazie all’aiuto di alcuni dipendenti del locale danneggiato, a rifugiarsi in una vicina macelleria, dalla quale, dopo essersi rinchiusa in una stanza, ha chiamato il 113.

Qui, raggiunta dall’ex marito che ancora brandiva il bastone ed urlando la minacciava  di morte, è stata difesa dal titolare della macelleria che con fermezza ha costretto l’uomo ad uscire. Lo stesso, dopo l’aggressione, si è poi allontanato a bordo del proprio fuoristrada.

I poliziotti, viste le condizioni della donna, hanno subito allertato il 118 facendo intervenire un equipaggio, che ha accompagnato la donna presso il pronto soccorso di un nosocomio cittadino.

Avviate immediate ricerche, poco dopo, personale del Commissariato di Quartu Sant’Elena e delle Volanti di Cagliari, lo hanno rintracciato e fermato nei pressi della sua abitazione trovato ancora in possesso del bastone utilizzato, che presentava tracce di sangue, è stato arrestato.

Al termine delle formalità di rito sarà tradotto presso la Casa Circondariale di Uta.

Fonte: CastedduOnline

Sarda News non rappresenta una testa giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.







Sono ancora troppo poche oggi le aziende che si affidano alle messaging app: secondo State of Social Report 2019 di Buffer, quasi tre quarti dei brand (il 7% per la precisione) non se ne serve. Ecco perché vogliamo spiegarti nella pratica che cos'è il Marketing Conversazionale, applicandolo nel concreto a una delle messaging app più diffuse al mondo: Facebook Messenger, un canale con oltre un miliardo di utenti attivi in tutto il mondo.

Vedremo insieme quali sono cinque modi per utilizzare Facebook Messenger con finalità di marketing e comunicazione, e che potrai approfondire nell’ebook Facebook Messenger per le aziende: scenari d’uso, realizzato da MailUp per accompagnare le aziende all’adozione di questo formidabile canale.

1. Recapitare contenuto e coltivare il rapporto

Partiamo dal Content Marketing, cioè da quell’insieme di risorse prodotte da un’azienda con il fine di attirare nuovi potenziali clienti fornendo contenuti utili che apriranno il campo alla promozione di prodotti e offerte.

Quale canale migliore di Facebook Messenger per diffondere blog post, nuovi ebook, webinar o video? Oltre alla modalità broadcast, è possibile automatizzare il processo, facendo in modo che l’invio sia innescato a ogni nuovo aggiornamento del feed RSS o del file su cui sono custoditi i contenuti.

Ecco un esempio di campagna di Content Marketing per Facebook Messenger:

Come puoi vedere, puoi creare messaggi che hanno l’incisività di un SMS e la ricchezza di un’email. Il tutto con pochi e semplici clic, grazie a un editor drag & drop intuitivo.

Puoi creare una struttura scegliendo tra diversi moduli di contenuto:

  • Testo
  • Testo e bottone
  • Immagine
  • Video
  • Audio
  • File

2. Gestire un evento e coinvolgere il pubblico

E se un brand volesse informare puntualmente la propria audience su nuovi eventi e date?

Anche in questo caso Facebook Messenger risulta della massima utilità, per lanciare l’evento, comunicare disponibilità di ticket a tariffa ridotta, interviste, informazioni pratiche, ringraziare e lanciare survey.

Ecco un esempio di campagna dedicata agli eventi:

3. Arricchire il profilo di ciascun contatto

Si tratta di un’attività fondamentale, soprattutto per gli eCommerce, per raccogliere dati sulle preferenze, interessi e caratteristiche di ciascun contatto.

Inutile rimarcare l’importanza della conoscenza dei propri prospect e clienti per poter comunicare in maniera più rilevante e personalizzata.

Si può dare vita a campagne di profilazione semplici come la seguente:

Oppure si può sviluppare progetti avanzati che coinvolgono l’utilizzo di chatbot.

Uno dei migliori esempi è quello di H&M, che su Kik - app di messaggistica simile a WhatsApp - ha implementato il Botshop, con cui il brand suggerisce stili e outfit in base alle preferenze di ogni utente.

4. Generare lead di qualità e condurre all’acquisto

Altrettanto importante per un’azienda è attirare l’attenzione dei visitatori e convertirli in potenziali clienti.

Un’ottima soluzione consiste nel comunicare sul sito, o con un visual sulla pagina Facebook, la possibilità di iscriversi al canale Facebook Messenger, così da poter inoltrare nei mesi a venire:

  • News e ogni altra tipologia di contenuto informativo
  • Catalogo prodotti in pdf
  • Landing page per richiesta di un preventivo
  • Landing page per richiesta di una prova gratuita

5. Fornire assistenza rapida

Chiudiamo con uno degli utilizzi, al momento, più diffusi: il customer care.

Facebook Messenger è indubbiamente tra i canali preferiti dalle persone per mettersi in contatto con le aziende.

Tramite Facebook Messenger il team marketing di un’azienda ha la possibilità di inviare comunicazioni di servizio, delegando poi al team customer care la gestione manuale delle problematiche avanzate.

Una frontiera avanzata consiste nell’automatizzazione del servizio clienti tramite chatbot. Un esempio? WholeFoods, catena statunitense di supermercati, che utilizza un chatbot per aiutare i clienti a trovare il negozio più vicino; oppure il chatbot di 1-800-Flowers (nell’esempio qui sotto), che consente ai clienti di ordinare e recapitare fiori e regali.

Per saperne di più sul marketing conversazionale, sulle tecniche e sulle strategie, puoi approfondire l'argomento con l’ebook Messenger per le aziende: scenari d’uso, dove trovi anche i temi a cui abbiamo accennato in questo articolo.



Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d'amore e Legamenti d'amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento

Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d'amore e Legamenti d'amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento

Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d'amore e Legamenti d'amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento

Cerchi un sito web ?
Realizzazione siti web

Cerchi un autonoleggio per fittare la tua auto?
Autonoleggio Economici

Cerchi un fioraio a Napoli?
Fiorai Napoli

Cerchi un servizio di assistenza Caldaie a Firenze?
Assistenza e Manutenzione Caldaie Firenze

Cerchi un Cartomante al telefono?
Cartomanzia a basso costo

Cerchi un esoterista online?
Incantesimi d'amore e Legamenti d'amore

Cerchi un esperto fabbro idraulico o elettricista?
www.prontocasas24h.it/pronto-intervento


Uno dei problemi con cui professionisti e tecnici delle piccole e medie imprese si trovano più spesso a misurarsi riguarda l'utilizzo di servizi che non comunicano tra loro e che non sono quindi in grado di mettere a fattor comune dei dati.
Microsoft Flow è un servizio che permette di automatizzare determinati flussi di lavoro stabilendo punti di connessione tra servizi che normalmente non potrebbero colloquiare.

Flow permette di eseguire automaticamente operazioni che dovrebbero essere svolte usando un approccio manuale e di realizzare in modo semplice interventi che tipicamente richiederebbero uno sforzo gravoso.

Il servizio messo a disposizione (anche gratuitamente) da Microsoft consente di interfacciare piattaforme come Dropbox, Dynamics 365, Gmail, Google Calendar, Outlook di Office 365, Outlook.com, OneDrive, OneDrive for Business, SharePoint, Twitter, i feed RSS, Basecamp, Campfire, Blogger, Box, Buffer, DocuSign, Facebook, GitHub, i vari componenti della piattaforma cloud Microsoft Azure, server FTP e SFTP, siti HTTP/HTTPS, Freshdesk, Freshservice, Instagram, Mailchimp, Microsoft Teams, OneNote, Microsoft Forms, Pinterest, Vimeo, WordPress, Project, Salesforce, SurveyMonkey, Word, Excel, Bitly, Google Drive, Fogli Google, Disqus, PowerApps, Power BI, Slack, PostgreSQL, Windows Defender e molte altre ancora.

Flow consente di creare flussi di lavoro per raccogliere dati e altro ancora scegliendo i servizi basati sul cloud e non da mettere in comunicazione reciproca.
Come IFTTT (acronimo di if this, then that), anche Flow reagisce al verificarsi degli eventi indicati dall'utente.
Rispetto a IFTTT, Flow è indicato per un utilizzo più spiccatamente business mentre IFTTT è più adatto per il mondo Internet delle Cose (IoT): vedere Smart home: alcuni dispositivi per gestire a distanza la casa o anche l'ufficio.
Se, ad esempio, si volessero accendere le luci inviando un messaggio su Slack, IFTTT è probabilmente la scelta migliore mentre se si volesse aggiornare un elenco SharePoint ogni volta che qualcuno risponde a un sondaggio, Flow è di certo più adatto allo scopo.Flow può essere utilizzato, ad esempio, per impostare l'invio di un'email ogniqualvolta qualche collaboratore modificasse un file memorizzato su OneDrive o su Dropbox oppure per l'invio automatico di notifiche e messaggi d'allerta sulla base delle elaborazioni condotte con Microsoft Power BI: Creare grafici e report interattivi da Excel, database e da qualunque sorgente di dati.

Con Flow si possono approntare tre differenti tipologie di flussi:

- Automatizzati. Per avviare le operazioni richieste allo scatenarsi di un evento, come l'arrivo di un'email o la modifica di un file.
- Manuali. I flussi sono attivabili mediante la pressione di un pulsante.
- Programmati. Il flusso viene automaticamente eseguito alla data e ora specificate, una sola volta o su base ricorrente.

Mentre IFTTT è completamente gratuito, Flow è utilizzabile sulla base di tre differenti profili (come spiegato a questo indirizzo): quello free consente di creare un numero illimitato di flussi che però possono essere eseguiti al massimo 750 volte al mese. Le verifiche impostate, inoltre, possono essere effettuate al massimo ogni 15 minuti.
Il piano a pagamento da 5 dollari al mese, offre fino a 4.500 esecuzioni mensili e permette verifiche ogni 3 minuti (si avrà la possibilità di usare anche alcuni connettori premium come Mailchimp e Salesforce).
Il piano a pagamento da 15 dollari al mese offre fino a 15.000 esecuzioni mensili e controlli a distanza di un minuto.

Va detto che non per tutti i connettori esistono sia trigger, ovvero gli eventi che scatenano l'avvio del flusso sia azioni, ossia le operazioni che vengono eseguite in conseguenza di un evento trigger.

Microsoft Flow: cos'è e come automatizzare i flussi di lavoro

Nel caso di Google Drive, per esempio, la scheda Azioni è ricca mentre quella Trigger è al momento del tutto vuota.
I tecnici Microsoft sono soliti aggiungere spesso nuovi meccanismi all'interno di Flow in modo da rendere più semplice l'interconnessione tra servizi.

Mentre IFTTT è completamente gratuito, Flow è utilizzabile sulla base di tre differenti profili (come spiegato a questo indirizzo): quello free consente di creare un numero illimitato di flussi che però possono essere eseguiti al massimo 750 volte al mese. Le verifiche impostate, inoltre, possono essere effettuate al massimo ogni 15 minuti.
Il piano a pagamento da 5 dollari al mese, offre fino a 4.500 esecuzioni mensili e permette verifiche ogni 3 minuti (si avrà la possibilità di usare anche alcuni connettori premium come Mailchimp e Salesforce).
Il piano a pagamento da 15 dollari al mese offre fino a 15.000 esecuzioni mensili e controlli a distanza di un minuto.

Inviare un'email quando viene modificato un file su OneDrive

Si supponga di voler ricevere un messaggio di posta ogni volta che qualcuno, appartenente al proprio team, modifica un file memorizzato su OneDrive.

Procedere è molto semplice: basta portarsi a questo indirizzo, fare clic su Flussi personali, collegare Flow con il proprio account Microsoft (un riferimento a PowerApps and Flow comparirà qui) quindi su Nuova, Crea da zero.

Microsoft Flow: cos'è e come automatizzare i flussi di lavoro

Cliccando ancora su Crea da zero, si può scegliere l'icona OneDrive quindi l'evento trigger "Quando viene modificato un file".

Microsoft Flow: cos'è e come automatizzare i flussi di lavoro

Flow chiederà di specificare la cartella di OneDrive da monitorare. Al termine della selezione, basterà scegliere Nuovo passaggio.

Microsoft Flow: cos'è e come automatizzare i flussi di lavoro

A questo punto si può scegliere il servizio col quale si desidera inviare l'email, per esempio Outlook.com.

Microsoft Flow: cos'è e come automatizzare i flussi di lavoro

Dopo aver autorizzato l'accesso al servizio di posta, ad esempio ad Outlook.com, i passaggi seguenti risulteranno banali.

Microsoft Flow: cos'è e come automatizzare i flussi di lavoro

Cliccando sui vari campi che comporranno l'email che Flow dovrà spedire, sulla destra apparirà un riquadro con la scheda Contenuto dinamico preselezionata.
Agendo su di essa si possono inserire, all'interno dell'email, i vari "segnaposto" per la visualizzazione delle informazioni relative ai file modificati su OneDrive.
Con un clic su Espressione, è possibile effettuare delle elaborazioni più o meno complesse sui dati tratti in precedenza.

Una volta creato il proprio flusso personalizzato, si potrà innanzi tutto provarlo per verificare che funzioni correttamente e poi programmarne l'esecuzione.